Menu Chiudi

CONSULENZA AZIENDALE

L’area Aziendale supporta l’imprenditore nella definizione delle linee strategiche, organizzative e operative della sua impresa, attraverso l’approccio “obiettivi risultati controllo” orientato a valorizzare il potenziale di prodotto/servizio dell’impresa nel mercato di riferimento.

Come lavoriamo

Il nostro team multidisciplinare di collaboratori interni:

  • analizza e valuta i driver di crescita dell’impresa specifica,
  • monitora tutte le misure e le opportunità presenti sul mercato regionale,
  • nazionale ed europeo che possono favorire lo sviluppo e l’innovazione dell’impresa,
  • abbina le opportunità presenti sul mercato alle caratteristiche dell’impresa analizzata e ai fabbisogni richiesti dall’imprenditore,
  • offre un ventaglio di soluzioni, strategie e pratiche su misura per il mantenimento e/o miglioramento delle performance aziendali,
  • esegue un’analisi dei requisiti previsti per le singole opportunità e strategie,
  • si impegna per la riuscita del progetto e per il conseguimento del risultato per il cliente.

SOCIETARIA

Servizio volto a supportare azioni di costituzione di società, consorzi e reti d’impresa, garantendo la tranquillità operativa dei soci, attraverso:
– un’impostazione chiara dei rapporti fra i soci;
– la condivisione degli scopi;
– il rispetto delle regole a garanzia della serenità necessaria al miglior raggiungimento degli obiettivi che i soci si prefiggono.

Affianchiamo le imprese e i privati nell’obiettivo di ottenere il raggiungimento delle migliori condizioni possibili all’interno di transazioni e accordi, tutelando e garantendo le parti per il raggiungimento dei loro intendimenti iniziali.

Servizio che tende a elaborare la stima economica di un’azienda, o di parte di essa, nel momento in cui il bilancio aziendale non è sufficiente alla sua determinazione.
L’output consiste nella definizione, per l’impresa, di capitale:
– di funzionamento
– di liquidazione
– di trasformazione
– economico.

ENERGIA E AMBIENTE

Il Superbonus 110% approvato col DL Rilancio rappresenta una delle agevolazioni più interessanti che siano mai state ideate per rendere la propria abitazione efficiente, sostenibile e sicura dal punto di vista energetico e sismico.

La nostra consulenza si pone due obiettivi:
1. Permettere ai contribuenti di ristrutturare casa “a costo zero” qualora sussistano le condizioni per l’accesso all’agevolazione;
2. creare le condizioni affinché le fatture emesse da imprese e tecnici coinvolti nei lavori di ristrutturazione vengano liquidate.

I consulenti di Staff Network supportano proprietari di immobili e di unità immobiliari, amministratori di condominio e contribuenti tramite le seguenti attività:
ausilio nella raccolta della documentazione da produrre in ciascuna fase dei lavori;
coordinamento degli attori coinvolti nell’esecuzione dei lavori;
controllo progressivo della documentazione dal punto di vista fiscale, per garantire il costante rispetto della regolamentazione vigente;
• rilascio, ove previsto, del visto di conformità che certifica il rispetto di tutte le attività amministrative richieste dalla normativa;
maturazione del credito d’imposta a favore del contribuente;
cessione del credito d’imposta dal contribuente ai tecnici e alle imprese che hanno effettuato i lavori;
liquidazione del credito presso gli istituti di credito e gli investitori convenzionati.

Siamo a vostra disposizione per approfondire l’opportunità e l’iter procedurale da porre in essere per poterla sfruttare nel rispetto della normativa vigente.

Mira alla riqualificazione urbana del verde del recupero dei giardini di interesse storico. 

E’ concessa una detrazione pari al 36% per le spese sostenute dai privati e condomini per sistemare a verde aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi e per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

L’agevolazione consiste in una detrazione d’imposta del 90% per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali. 

Sono ammessi gli interventi sulle strutture opache della facciata, sui balconi o su ornamenti e fregi.

I contribuenti possono detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute, con un limite
massimo di 96.000€ per ciascuna unità immobiliare, per gli interventi di ristrutturazione realizzati su immobili residenziali adibiti promiscuamente all’esercizio di un’attività commerciale, dell’arte o della professione la detrazione spetta nella misura ridotta della metà.

L’agevolazione è rivolta a tutti i contribuenti, residenti e non residenti, che possiedono l’immobile oggetto di intervento. L’importo da portare in detrazione dalle imposte può variare dal 50% al 85% della spesa in base alle caratteristiche dell’intervento. 

Le spese ammesse in detrazione comprendono sia i costi per i lavori relativi all’intervento di risparmio energetico, sia quelli per le prestazioni professionali necessarie per realizzare l’intervento stesso e acquisire la certificazione energetica richiesta.

È una detrazione Irpef per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. 

La detrazione va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per ogni unità immobiliare, comprensivo delle eventuali spese di trasporto e montaggio, e spetta nella misura del 50%.

La Regione Puglia ha emanato un bando per la tutela dell’ambente che offre a micro, piccole e medie imprese l’opportunità di finanziare investimenti nelle aree dell’efficienza energetica, cogenerazione ad alto rendimento e produzione di energia da fonti rinnovabili con una copertura del 100% delle spese sostenute.

Le agevolazioni si articolano nel seguente modo:

– 40% contributo a fondo perduto;

– 30% mutuo a carico della Regione a tasso zero;

– 30% mutuo a carico della Banca a tasso di mercato.

Di seguito le attività finanziabili tramite il bando regionale:
1. interventi sull’involucro edilizio;
2. sistemi di illuminazione;
3. motori elettrici ad alta efficienza;
4. sistemi di recupero termico;
5. sistemi di sfruttamento dell’energia termica di scarto;
6. sistemi frigoriferi, di free-cooling e free-heating;
7. sistemi di regolazione del carico elettrico;
8. sistemi di accumulo dell’energia;
9. sistemi di monitoraggio per risparmio energetico;
10. generatori di calore o di vapore;
11. sistemi di cogenerazione;
12. impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

I consulenti di Staff Network supportano le imprese nell’ottenimento della garanzia dal Fondo Centrale MCC, della delibera bancaria e della delibera della Regione Puglia affinché le agevolazioni spettanti possano essere portate a risultato per l’impresa cliente. L’esperienza trentennale di Staff Network nel settore della finanza ordinaria e agevolata, nonché le convenzioni con gli istituti di credito del territorio, facilitano le imprese nel raggiungimento dei risultati energetici che si pongono.

INNOVAZIONE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto un credito d’imposta fino al 45% e per un investimento massimo di 15 milioni di euro, per tutti gli investimenti effettuati da piccole, medie e grandi imprese nelle regioni del Mezzogiorno.

Gli investimenti devono essere relativi a un progetto industriale di ampliamento o diversificazione e devono prevedere l’acquisto di beni strumentali, nuovi e destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni del Sud.

Lo strumento è cumulabile con altre misure agevolative ed è utilizzabile anche dopo aver effettuato l’investimento.

Il team di Staff Network, dopo attente valutazioni dei dati contabili e degli investimenti effettuati dalle imprese clienti anche negli anni precedenti, ha affiancato molti imprenditori nell’ottenimento dei premi in crediti d’imposta.

Molto spesso le aziende sostengono importanti costi in ricerca e sviluppo senza esporli in bilancio e senza sfruttare il credito d’imposta previsto dal MISE. Questo strumento permette a tutte le imprese residenti in Italia, di usufruire di un credito d’imposta in misura pari al 12% delle spese agevolabili.

Sono ammissibili anche le spese effettuate per attività di design e ideazione estetica, nonché per attività di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0.

Il team di Staff Network, tramite l’analisi dei dati di bilancio e la valutazione delle spese effettuate in ricerca e sviluppo, aiuta gli imprenditori ad ottenere il credito previsto dal MISE e a risparmiare sugli investimenti per lo sviluppo dell’impresa.

PMI e professionisti che effettuano investimenti innovativi in grado di aumentare il livello di efficienza aziendale attraverso l’utilizzo di tecnologie abilitanti del piano Industria 4.0, possono usufruire di un’agevolazione del 75% sulle spese sostenute, di cui il 35% riconosciuto sotto forma di contributo a fondo perduto e il 40% sotto forma di finanziamento agevolato.

Staff Network supporta l’imprenditore dall’iniziale valutazione delle esigenze di innovazione tecnologica dell’impresa fino all’inoltro della pratica e all’ottenimento dell’agevolazione. Coinvolgendo i professionisti “digitali” esterni e gli innovation manager interni è capace di portare a termine l’intero iter trasformativo in senso tecnologico e digitale delle imprese.

Esiste uno strumento del MISE che stimola le imprese a investire nella formazione del personale nelle materie aventi per oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale previsto nel Piano Nazionale Industria 4.0. A tal fine, il Ministero riconosce a ogni impresa residente sul territorio dello Stato italiano un credito d’imposta del 40% nel limite di 300.000€ per le spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione ammissibili.

Esporre in maniera dettagliata le voci in bilancio relative alle spese per il personale impiegato nelle attività suddette è il lavoro di supporto che il team di Staff Network compie al fianco dell’imprenditore che intende sfruttare l’opportunità del MISE sia prima di effettuare le attività di formazione che dopo averle effettuate.